STAGE KUMITE CON LA NAZIONALE FEMMINILE FINLANDESE

La Nazionale Femminile di Karate Finlandese WKF (World Karate Federation) sbarca a Livorno e più precisamente all’Accademia dello Sport di Via Garibaldi.

Le atlete nordiche di Kumite (comabttimento) Titta Keinänen, Elina Lehtonen, Monica Kauppi, Anniina Hietaharju, guidate dal tecnico della Nazionale Kai Keinänen, sono state inviate per uno stage in terra labronica che ha suscitato enorme interesse, tanto da attirare atleti da tutta la Toscana.

Fra le atlete Finlandesi, l’atleta Titta Keinänen è quella sicuramente di più assoluto valore. Titta ha vinto il bronzo alle recenti European Games di Minsk (Bierlorussia) nella categoria Kumite +69kg, attualmente è la n.2 del ranking Mondiale WKF ed è in lizza per qualificarsi alle prossime Olimpiadi di Tokio 2020, dove il karate farà il suo esordio.

Grande soddisfazione per gli organizzatori Alessio Magnelli e Carmelo Triglia dell’Accademia dello Sport che, con la collaborazione del M° Francesco Puleo del Team Karate Puleo Firenze, sono riusciti ad organizzare un evento unico di assoluto valore sportivo e culturale.

50 circa gli atleti di 13 società diverse, che si sono allenati nei due turni di training, il primo riservato agli under 14 ed il secondo riservato agli under 16, cadetti, juniores e seniores. Gli allenamenti sono stati diretti dal M° della Nazionale Finlandese Kai Keinänen che, per la soddisfazione finale di tutti i partecipanti, ha introdotto importanti spunti sul kumite sportivo Wkf.

Presenti , per la società Accademia dello Sport BluBay dei M° Alessio Magnelli, Alessandro Fasulo e Carmelo Triglia, gli atleti Emanuele Magnelli, Beatrice Bomarsi, Leonardo Magnelli, Emanuele Fallai, Diego Caponera, Federico Bini, Valerio Bellini, Robert Bejan, Nicolas Pietroni, Matteo Lanfranca, Manuele Miniati, Giada Barontini, Marco Bini, Lorenzo Betti, Davide Pierotti, Marco Pietroni, per la Millennium Karate Cascina del M° Sonia Rovini, gli atleti Michelle Morganti, Giovanni Buffetti, Pietro Del Seppia, Emma Frizzi, Davide Gennai, per il Dojo Karate Lucca del M° Stella Bux, Mattia Paoletti, Niccolò Paoletti, Yari Paolini, per la Okinawa Karate Venturina del M° Roberto Ninci l’atleta Irene Machetti, per la AKSV Valdarno del M° Fabio Castellucci, gli alteti Jessica Enache e Gabriele Picchioni, per il Karate Livorno del M° Maurizio Baldi gli atleti Alessio Buccheri, Sara Picchi e Viola Picchi, per la Bodymind Lucca del M° Montini l’atleta Sharon Guiscardi, per il Don Bosco Karate del M° Massimo Pelizza le atlete Elisa Sarti, Camilla Cavo, Giorgia Mauriello e Alessia Guidetti, per lo Shin Karate Danesi il M° Luca Danesi, per lo Shingi-Tai Pisa del M° Daniele Marcianelli l’atleta Matilde Gronchi, per il Clubsport Collesalvetti del M° Gianfranco Mungai l’atleta Federico Ignesti, per la Yamabushi Karate Massa del M° Alessandro De Simone gli atleti Nicola Stillittano, Negoita Ionut e Milena Corniani, per il Kiaikido Budokan di Figline e Incisa Valdarno il M° Paolo Mele, per il Team Karate Puleo del M° Francesco Puleo gli atleti Daria Pitta, Alessia Coppola Neri, Matteo Melchior, Lapo Lombardi.

Si ringrazia l’Accademia dello Sport di Via Garibaldi di Damiano Bano per aver messo a disposizione i propri locali per l’evento e lo sponsor BluBay Ford, sponsor ufficiale dell’Accademia dello Sport settore Karate.

 

Karate, nuove cinture nere per l’Accademia dello Sport

 E’ tempo di esami ed uno importante si è svolto la scorsa domenica sul tatami dell’Accademia dello Sport di Livorno.

Il Comitato Regionale Csen Karate Toscana ha organizzato la consueta sessione annuale di passaggi di cintura per le cinture nere.

Di fronte alla commissione d’esame presieduta dai M° Alessandro Fasulo e Fabio Castellucci sono stati 25 in totale gli atleti che hanno affrontato l’esame per il passaggio da cintura marrone a nera o per le graduazioni superiori di 2° o di 3°dan.

Per l’Accademia dello Sport Karate erano ben 11 gli esaminati.

Sono state 6 le nuove cinture nere per gli atleti dei Maestri Alessandro Fasulo, Carmelo Triglia e Alessio Magnelli.

Giada Barontini, Federico Bini, Diego Caponera, Emanuele Magnelli, Alessia Marrati, Manuele Miniati, giovani ragazzi che, con un esame esemplare, hanno raggiunto l’importante traguardo dopo anni di constante allenamento, molte gare sia a livello nazionale che internazionale, e tanta voglia di crescere in un gruppo ormai ben consolidato.

Commovente il passaggio ci cintura di 3 maestri che hanno consegnato ai propri figli il testimone della cintura nera, Alessio Magnelli, Marco Bini e Massimiliano Barontini dal Judo.

Passano cintura nera 2° dan per Luca Andrei, Carlo Barbera, Parlanti Daniela e Stefano Zarcani, 3°dan per Isabella Marmeggi.

Terminato un weekend ricco di emozioni per i ragazzi ed i familiari, la prossima settimana l’Accademia dello Sport BluBay Karate sarà impegnata con gli atleti Emanuele Magnelli e Federico Bini alla Youth League WKF Karate1 di Umag (Croazia), coppa del Mondo riservata alle categorie giovanili.

 

Il karate livornese unisce le forze e strappa 7 medaglie

Pala Pellicone di Lido di Ostia (RM), seconda edizione del Trofeo Andrea Nekoofar, gara di karate organizzate per onorare il giovane atleta della Nazionale Italiana scomparso prematuramente, in collaborazione tra la Federazione Italiana FIJLKAM e l’Ente di Promozione Sportiva CSEN.

Livorno si è mossa in grande stile con una grande collaborazione nata tra 5 società sportive del territorio livornese e della provincia, unite in un momento solidale con l’obiettivo unico della condivisione e della promozione dello sport come motore di crescita personale e sociale.

Accademia dello Sport BluBay Livorno dei M° Alessandro Fasulo, Carmelo Triglia e Alessio Magnelli, ClubSport Collesalvetti dei M° Franco Mungai e Cristiano Orlandi, Karate Livorno del M° Maurizio Baldi, Okinawa Karate Venturina del M° Roberto Ninci, Ronin Livorno dei M° Alberto Toni e Paolo Turi.

27 gli atleti labronici accompagnati dai tecnici delle 5 società, in una gara che contava più di 800 atleti e 150 società da tutta Italia.

Elevato il livello competitivo degli atleti in gara e ottima prestazione di tutti i labronici.

Alla fine dei giochi sono 7 le medaglie conquistate dal Team Karate Livorno e Provincia, medaglie che hanno permesso al Team di conquistare il 5° posto assoluto nella classifica generale delle società.

Medaglia d’oro per Emanuele Magnelli nel kumite Under14+55kg e Camilla Cavo kumite Under21 -55kg, argento per muti Beatrice nel kumite Under14 -47kg, Marconi Barbara nel kata Master 35-45 anni e Camilla Cavo nel kumite Senior -55kg, bronzo per Daniela Parlanti e David Pierotti entrambe nel kata Master 45-55 anni.

Bene anche tutti gli altri atleti che hanno onorato i colori labronici, Giada Barontini, Giulia Becherini, Federico Bini, Asia Bongini del Maestro Giorgio Ugrekelize, Alessio Buccheri, Diego Caponera, Matteo Chiavacci, Jessica Enache, Francesca Fedi, Federico Giari, Federico Ignesti, Alessio Lo Cascio, Irene Machetti, Marvin Muho, Filippo Orlandi, Matteo Orlandi, Antonio Pirozzi, Mario Salpietro e Federica Stradi. Si ringrazia per la collaborazione il Karate Don Bosco del M°Pelizza.

ACCADEMIA DELLO SPORT BLUBAY 2° ALLA COPPA ITALIA CSEN

L’Accademia dello Sport BluBay fa d’argento il karate labronico vincendo il secondo premio nella classifica finale della Coppa Italia di Karate 2019.

La prestigiosa gara, organizzata tutti gli anni dallo CSEN, Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal Coni numero uno in Italia, quest’anno era di scena a Montecatini Terme.

Nello storico Palaterme dell’antica città termale, si sono radunati atleti e società da tutta Italia dando, come ogni anno, lustro allo sport e ai suoi profondi principi di competizione, rispetto e condivisione.

Circa 2200 le iscrizioni pervenute all’impeccabile organizzazione messa in piedi dal Coordinatore Nazionale Karate Csen Delia Piralli e dal vice Coordinatore Alessandro Fasulo, 153 le società presenti venute da ogni angolo della penisola.

La gara si è disputata in due intensi giorni di gara, sabato 27 Aprile erano di scena tutte le categorie agonistiche delle cinture Marroni/Nere specialità Kumite (combattimento) e Kata (forma), mentre la domenica 28 Aprile tutte le categorie agonistiche delle cinture colorate di kumite e kata, e tutte le categorie pre-agonistiche dei bambini con le specialità di Percorso-Palloncino-Kata.

La società labronica di Via Garibaldi, dei M° Alessandro Fasulo, Carmelo Triglia e Alessio Magnelli è riuscita a costruire per l’occasione un team, numericamente e qualitativamente, molto competitivo con ben 52 atleti in gara e 2 arbitri (Simon Botta e Alessia Fazzi). Atleti di ogni età e grado, evidenziando il lavoro a tutto tondo improntato dai tecnici e dai loro collaboratori.

Tanti i podi e tante le prestazioni di ottimo livello di tutti i componenti del team un po’ in tutte le specialità, che le hanno permesso di vincere ben 4 trofei.

In primis, il più importante, il secondo posto nella classifica generale per società della Coppa Italia, battuti solo dalla storica società umbra Yamaguchi Tavernelle.

L’Accademia dello Sport, seguiti per l’occasione dai Tecnici Carmelo Triglia, Alessio Magnelli e Marco Bini vince altre 3 importanti trofei, la coppa per il terzo posto nella classifica Kumite (combattimento) cinture Marroni/Nere, la coppa per il terzo posto nella classifica kumite cinture Verdi/Blu e la coppa per il 2° posto nella classifica delle categorie pre-agonistiche di Percorso-Palloncino-Kata.

Questi tutti i risultati ottenuti:

Per la categoria Percorso a tempo primo posto per Niccolò Raspanti, Melissa Cialandroni, Leonardo Magnelli, Nicholas Paciello, Leonardo Russo, secondo posto per Michele Tassan Gurle.

Nella prova tecnica Palloncino primo posto per Niccolò Raspanti, Melissa Cialandroni, secondo posto per Leonardo Magnelli, Michele Tassan Gurle, terzo posto per Valerio Bellini, Nicholas Paciello.

Nel kata categorie pre-agonistiche primo posto per Leonardo Magnelli, Niccolò Raspanti, secondo posto per Melissa Cialandroni, terzo posto per Leonardo Russo.

Buona la prova nelle categorie Bambini-Fanciulli-Ragazzi anche di Nicolas Pietroni, Robert Bejan, Giada Calvaruso.

Per le categorie agonistiche di kata (forma) secondo posto per Marco Pietroni e Daniela Parlanti. Ottime le prestazioni di Marco Bini, David Pierotti, Andrea Bonacci, Stella Redditi, Matteo Garzelli, Mirko Taglialatela, Joseph Raiola, Lorenzo Bertini.

Nel kumite (combattimento) arrivano ancora un gran numero di risultati, nelle Marroni/Nere primo posto di Emanuele Magnelli, Alessio Magnelli, Giorgia Mauriello e Alessia Guidetti, secondo posto per Luisa Guarino, Marika Inglese, terzo posto per Greta Pratesi e Lorenzo Guidetti.

Nelle Verdi/Blu primo posto per Chiara Angeli, terzo posto per Lorenzo Bertini, Matteo Lanfranca, Jonida Morinaj, Giulia Tassan Gurle.

Ottime le prestazioni di Federico Bini, Manuele Miniati, Giada Barontini, Davide Bonacci, Stella Redditi, Filippo Taddei, Diego Simi, Vittorio Fusi, Elisa Rubagotti, Elisabetta Compagnone, Matilde Gentili, Caterina Bazzani, Alessia Migliorini, Michele Inglese, Martina Franchini, Emma Monnetti, Mario Salpietro e Miahi Molgidea.

Oltre allo sponsor BluBay Ford, si ringrazia per la collaborazione le società Kwai Karate Pescia del M°Carmignani, il KTA Livorno del M°Simonetti, il Karate Don Bosco del M°Pelizza, la CKS del M°Cardone ed il M°Monnetti. 

STREPITOSA VITTORIA DI MAGNELLI AL XX ADIDAS OPEN ITALIA KARATE

Riccione si fa bella anche fuori stagione, grazie al karate e alla carovana sportiva che ha invaso la bella località balneare per la 20°Edizione dell’Adidas Open Internazionale d’Italia FIJLKAM.

Il Play Hall di Riccione è stato riempito dai 311 team iscritti per un totale di 1771 atleti, 10 nazioni presenti, numeri da capogiro se si considera che la gara era aperta solo alle categorie agonistiche dai 12 anni compiuti in su.

Tutti i migliori atleti d’Italia, e non solo, in lotta per questa prestigiosa medaglia, difficilissima da conquistare, ambita da tanti.

Ambizione che è diventata realtà per il labronico Emanuele Magnelli autore di un capolavoro sportivo. L’atleta dell’Accademia dello Sport BluBay di Livorno, allenato dal padre Alessio Magnelli e dal suo M° Carmelo Triglia, si è saputo imporre nella categoria UNDER14 +55kg in 6 splendidi incontri gestiti con maturità e  autorevolezza, confermando la crescita costante degli ultimi anni che lo hanno visto primeggiare anche in ambito Internazionale con le vittoria all’Open di Svezia e all’Open d’Austria, con il terzo posto all’Open di San Marino, e con i podi mancati di poco all’Open di Berlino, all’Open di Toscana e alla Coppa del mondo giovanile Youth League WKF di Umag (Croazia).

Magnelli è riuscito a portare a termine i 6 incontri disputati segnando ben 17 punti agli avversari e subendone solo punto a sfavore. Questo il suo ruolino di marcia, primo incontro vinto 10-0, secondo 2-0, ottavi di finale 0-0 vinto poi al giudizio arbitrale, quarti di finale 1-0, fino ad arrivare alla semifinale pareggiata 1-1 contro il forte atleta della Slovenia, vinta poi per aver segnato per primo il punto.

La finale è stata contro il bravissimo Campione Italiano in carica, vinta da Magnelli con uno splendido calcio Jodan valutato come Ippon, che ha risolto il combattimento nei secondi finali.

L’Accademia dello Sport BluBay schierava per questa importante gara anche Federico Bini negli UNDER14    -45kg, seguito per l’occasione in gara dal tecnico Marco Bini, autore di un bel combattimento perso 1-4 contro l’atleta romano, dopo che Bini era passato in vantaggio con una bella combinazione di pugno.

Risultati che hanno fatto arrivare al 26° posto in classifica per cosietà l’Accademia dello Sport BluBay su 311 team presenti e che fanno ben sperare per i prossimi importanti appuntamenti agonistici della società labronica, quali la Coppa Italia Csen di Montecatini 27-28 Aprile e, soprattutto, la Coppa del Mondo Giovanile Youth League Wkf che si terrà a Limassol (Cipro) il 3-4-5 Maggio.  

Da Blubay sono arrivati i SUV DAYS: 20 giorni di extra sconti irripetibili su tutti i nostri SUV in pronta consegna:
– fino a € 7.000 di ecoincentivi
– supervalutazione del tuo usato fino a € 1.500
– consegna garantita in 48ore

Info: numero 3929513485

ACCADEMIA DELLO SPORT BLUBAY VINCE LA 3°ETRUSCAN CUP

CLASSIFICHE PER SOCIETà

RISULTATI KUMITE

RISULTATI KATA

RISULTATI PROVA LIBERA

RISULTATI PALLONCINO

RISULTATI KATA TEAM

L’Accademia dello Sport BluBay Livorno vince per la seconda volta consecutiva l’Etruscan Cup, gara di karate svoltasi a Venturina Terme nel passato fine settimana.

Il trofeo giunto alla sua terza edizione, quest’anno era organizzato dal CSEN (Ente di Promozione sportiva riconosciuto da CONI numero uno in Italia per iscritti), in collaborazione con la Fijlkam (Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali).

Affluenza ancora una volta degna di una grande competizione con circa 650 iscrizioni arrivate da 41 società toscane e non solo. Manifestazione sempre in crescita che quest’anno ha attirato società provenienti da Campania, Liguria e Veneto, grazie al buon lavoro degli organizzatori Roberto Ninci (promoter della competizione) Alessandro Fasulo (vice coordinatore Nazionale Csen), Fabio Castellucci (vice responsabile nazionale arbitrale Csen) e Alessio Magnelli (Csen Toscana Karate).

All’interno di un palazzetto gremito di atleti, parenti e accompagnatori la domenica mattina è stata dedicata alle categorie pre agonistiche dei bambini, fanciulli e ragazzi per le prove tecniche di combattimento con bersaglio fisso e prova libera. Il pomeriggio è stata la volta delle categorie agonistiche degli esordienti, cadetti, juniores, seniores e master nelle specialità di kumite (combattimento) e kata (forma).

Tantissimi i podi per la società labronica dell’Accademia dello Sport BluBay che, presente con 29 atleti, 4 arbitri (Marco Bini, Simon Botta, Gaia Chellini e Alessia Fazzi), 1 presidente di giuria (Franco Botta),  ha conquistato 14 ori 7 argenti e 9 bronzi, risultati che le hanno permesso di bissare il risultato dello scorso anno vincendo la classifica finale per società dell’Etruscan Cup.

Questi i risultati dei ragazzi che per l’occasione erano accompagnati dai Maestri Carmelo Triglia e Alessio Magnelli:

Per la categoria Palloncino 1° posto per Leonardo Magnelli, Melissa Cialandroni, Niccolò Raspanti, Robert Bejan, terzo posto per Nicolas Pietroni, Valerio Bellini, Indja Doja.

Nella prova libera primo posto per Melissa Cialandroni, Niccolò Rapanti, secondo posto per Nicola Pietroni, Leonardo Magnelli, Nicola Ferri, terzo posto per Valerio Bellini.

Per le categorie agonistiche di kata (forma) primo posto per Giada Calvaruso, Marco Pietroni, Matteo Garzelli, Marco Bini, Mirko Taglialatela, secondo posto per Davide Pierotti, terzo posto per Isabella Marmeggi, Daniela Parlanti, Andrea Bonacci.

Nel kumite (combattimento) primo posto per Emanuele Magnelli, Alessio Magnelli, Matteo Lanfranca, Federico Bini, secondo posto per Lorenzo Bertini, Davide Bonacci, Emma Monnetti, terzo posto per Giada Barontini e Manuele Miniati.

New Team Kata primo posto della squadra composta da Emanuele Magnelli-Federico Bini-Lorenzo Bertini e della squadra di Leonardo Magnelli-Melissa Cialandroni-Nicolas Pietroni, secondo posto del team Robert Bejan-Valerio Bellini-Andrea Bonacci.

Bene anche le prove di Josan Mihail, Cristiano Figliolino e Mattia Cinquini.

Prossimi appuntamenti importanti per l’Accademia dello Sport Blubay la coppa Italia Csen che si terrà fine aprile in terra Toscana a Montecatini a cui la palestra labronica parteciperà in gran numero per confermare i buoni risultati ottenuta quest’anno, e la Coppa Del Mondo Giovanile Youth League Karate1 WKF che si terrà a Limassol Cipro a cui parteciperà il labronico Emanuele Magnelli, già vincitore di due importanti manifestazioni internazionali giovanili , lo Swedish Open e l’Austrian Junio Open.CLASSIFICHE PER SOCIETà EC2019 RISULTATI KATA EC2019 RISULTATI KATA TEAM EC2019 RISULTATI KUMITE EC2019 RISULTATI PALLONCINO EC2019 RISULTATI PROVA LIBERA EC2019  

L’ACCADEMIA DELLO SPORT BLUBAY VINTE LA 28°EDIZIONE DEL TROFEO CARNEVALE CSEN

CLASSIFICA GENERALE PER SOCIETà

ALTRE CLASSIFICHE STATISTICHE

RISULTATI PALLONCINO

RISULTATI PERCORSO

RISULTATI PROVA LIBERA 

RISULTATI KATA

RISULTATI KATA TEAM

E’ tempo di Carnevale di Viareggio e di eventi sportivi legati a questo straordinario evento culturale tra i più importanti d’Italia nato nel lontano 1873, che da sempre attira grandi e piccini.

Nell’ultimo trentennio ha attirato anche la carovana del karate per la Coppa Carnevale CSEN, giunta oggi alla sua 28°edizione, una delle più longeve manifestazioni sportive di karate d’Italia, tanto importante da essere annoverata su Wikipedia fra gli eventi sportivi più importanti di Viareggio.

Organizzazione impeccabile quella messa in piedi dal Maestro Romani, da sempre promotore della manifestazione, con i collaboratori Marco Giannini ed il responsabile arbitrale Fabio Castellucci, neo arbitro Europeo EKF e viceresponsabile Nazionale arbitri CSEN.

Quest’anno l’ambita Coppa è andata alla società labronica dell’Accademia dello Sport BluBay dei Maestri Alessandro Fasulo, Carmelo Triglia e Alessio Magnelli, presente con ben 19 atleti, un presidente di giuria Franco Botta e quattro giudici di gara Marco Bini, Alessia Fazzi, Gaia Chellini e Simon Botta.

L’Accademia dello Sport BluBay è risultata prima al termine dell’intera giornata di gara che ha contato quasi 600 iscrizione per 35 società partecipanti, società provenienti anche dalla Liguria, Emilia Romagna e Campania.

33 i podi conquistati, 11 ori 8 argenti e 14 bronzi, nelle specialità previste di percorso a tempo, prova tecnica palloncino, prova libera per i pre-agonisti e kata (forma) per le categorie agonistiche.

Gli atleti per l’occasione erano accompagnati dai Maestri Carmelo Triglia e Alessio Magnelli.

Questi i risultati:

Nella prova percorso primo posto per Niccolò Raspanti, Melissa Cialandroni, secondo posto per Nicola Ferri, terzo posto per Leonardo Magnelli e Valerio Bellini.

Nella prova tecnica di palloncino primo posto per Niccolò Raspanti, Melissa Cialandroni e Robert Bejan, secondo posto per Leonardo Magnelli e Valerio Bellini, terzo posto per Gabriele Pirazzoli, Indja Doja, Emy Marangon e Nicola Ferri.

Nella Prova libera primo posto per Leonardo Magnelli, Niccolò Raspanti e Melissa Cialandroni, secondo posto per Nicola Ferri e Emy Marangon, terzo posto per Gabriele Pirazzoli, Elisa Tongol Joi e Indja Doja.

Per quanto riguarda le categorie agonistiche del kata (forma), primo posto per Irene Machetti e Daniela Parlanti, secondo posto per Matteo Garzelli, Lorenzo Bertini e Marco Bini, terzo posto per Giada Calvaruso, Mirko Taglialatela, Davide Pierotti e Isabella Marmeggi.

Due terzi posti sono arrivati anche dai team kata con la squadra formata da Emanuele Magnelli, Federico Bini, Lorenzo Bertini, e quella dei più piccoli Leonardo Magnelli, Robert Bejan, Valerio Bellini. 

ACCADEMIA DELLO SPORT BLUBAY DI BRONZO A BERLINO

Berlino, una delle più importanti città d’Europa, città ricca di contraddizioni che hanno animato tantissimo la storia contemporanea. Totalmente nuova con i suoi innumerevoli grattacieli, centri commerciali, negozi e tanti servizi pubblici che la rendono comoda da visitare per i turisti, ma con una identità forte dettata da quel “muro” le cui tracce si trovano vive tutt’oggi.

Berlino è anche sport, tanto sport, a cui ha dedicato una intera zona sportiva, quella dello Stadio Olimpico dove si sono disputate le Olimpiadi del 1936, e dove troviamo l’Horst Korber Sportzentrum la sede, nel passato fine settimana, dell’Open Internazionale di Karate di Berlino 2019.

Grande impianto dove erano allestiti 10 tatami di gara, tanti per contenere gli oltre 1400 atleti provenienti da 40 nazioni di tutto il mondo.

L’Accademia dello Sport BluBay ci ha provato con successo anche qui, con i suoi 6 atleti in gara, portando a casa una prestigiosa medaglia di bronzo, atleti che per l’occasione erano in rappresentanza della Fesam del Maestro Maurizio Mazza.

Il primo a competere è stato il piccolo Leonardo Magnelli nel kata Under10, alla sua seconda competizione Internazionale dopo l’Open di Svezia, che ha perso contro l’atleta ucraino.

Dopo è stata la volta di tutti gli atleti del kumite (combattimento). Giada Barontini è stata la prima a scendere sul tatami nella categoria femminile degli UNDER16 -53kg, perdendo contro la finalista olandese, ha affrontato poi un bel turno di recupero perdendo nel finale con l’atleta Ucraina.

Manuele Miniati nella categoria UNDER16 -57kg perde ai sedicesimi di finale contro l’atleta polacco che a sua volta si ferma solo alla semifinale. Nella solita categoria Matteo Lanfranca perde ai sedicesimi con il finalista danese, che lo porta a disputare i recuperi, vincendo il primo turno di recupero contro l’atleta ucraino per poi perdere il secondo contro l’atleta di casa.

Nella categoria UNDER14 +49kg bella prova di Emanuele Magnelli che vince i primi due incontri contro l’atleta siriano e l’atleta di casa tedesco per poi arrendersi di misura in semifinale di pool all’atleta ucraino, sfiorando così un prestigioso podio, non riuscendo a bissare le vittorie dello scorso anno dell’Open di Svezia e dell’Open d’Austria.

È andata bene, invece, ad Alessio Magnelli nei MASTER -80kg che vince la medaglia di bronzo perdendo in semifinale contro il forte atleta ucraino.

Grande soddisfazione dei Maestri Alessandro Fasulo, Carmelo Triglia e Alessio Magnelli per un’altra bella prova del gruppo agonistico che si sta dimostrando sempre più competitivo anche nelle gare Internazionali più importanti.

Un ringraziamento al nostro sponsor BluBay Ford.